ORARI DI APERTURA DEI NEGOZI A LONDRA

I negozi di souvenirs in centro rimangono aperti fino alle 23.00.
Gli orari degli altri negozi variano da zona a zona, ma di solito vanno dalle 10.00 alle 18.00 dal lunedì al sabato, e dalle 12.00 alle 16.00 la domenica. I grandi magazzini, però, rimangono aperti più a lungo:

Harrods 10.00-21.00, domenica 11.30-18.00
Fortnum & Mason, Liberty, Abercrombie & Fitch, Apple store Covent Garden 10.00-20.00, domenica 12.00-18.00
Selfridges 09.30-21.00, domenica 11.30-18.00
Hamleys, Apple store Regent Street 10.00-21.00, domenica 12.00-18.00
Harry Potter's shop (stazione di King's Cross, binario 9 3/4) 08.00-22.00, domenica 09.00-21.00
Hard Rock Café Shop 09.30-23.30, domenica 09.30-23.00

DOVE CAMBIARE VALUTA A LONDRA

In Inghilterra si devono avere le sterline perché gli euro o i dollari non vengono accettati nei negozi. È vero che si può pagare con la carta di credito pressoché dappertutto (se avete un PIN ricordatelo, spesso qui per pagare con carta di credito è essenziale), ma è sempre bene avere un po' di contanti perché le toilettes pubbliche per esempio sono a pagamento.

Non sempre gli hotel offrono servizio di cambiavalute, e le banche non cambiano valuta se non si ha un conto corrente con loro. Le alternative sono gli uffici postali/Post Office, o i cambiavalute/Foreign Exchange.

Negli aeroporti il cambio effettuato è il peggiore, se potete aspettate di essere in centro dove c'è concorrenza e quindi offerte migliori.

Non disdegnate i cambiavalute all'interno dei negozi di souvenirs, a volte sono più convenienti di quelli tradizionali. 

TOILETTES PUBBLICHE A LONDRA

Sono quasi tutte a pagamento e il costo varia dai 20 ai 50 pence.
Potete sempre usare le toilettes dei grandi magazzini e dei musei, ma attenti che questi ultimi chiudono presto, intorno alle 17.30-18.00.
Non tutti i bar/paninerie hanno toilettes per i clienti.
Per le emergenze, date un'occhiata a questo link:

http://greatbritishpublictoiletmap.rca.ac.uk/loos/54c2347e2ec4abe957b83b4d

COSA MI METTO? LE PREVISIONI DEL TEMPO

Non partite mai per il Regno Unito senza ombrellino e giacca impermeabile con cappuccio. Spesso si esce col sole e ci si ritrova sotto la pioggia, con cambiamenti di temperatura anche notevoli a seconda del vento.
Prima di partire e quando siete qui consultate il sito dell'Agenzia Meteo anche più volte al giorno. Potete scegliere la città che volete e controllare temperatura, probabilità di pioggia, visibilità, direzione e forza dei venti, fattore di rischio UV.
http://www.metoffice.gov.uk/public/weather/forecas...

DOVE MANGIARE UNO SPUNTINO VELOCE A LONDRA

BIANCO 43

7 Northumberland Avenue

Ad un passo da Trafalgar Square un ristorante-pizzeria italiano che consiglio sempre a chi ha nostalgia di casa. La pizza è ottima. 

https://www.bianco43.com/trafa...


TUSCANIC

72 Old Compton Street

A Soho, ottime tapas toscane inclusi i crostini coi fegatini. Soho è il quartiere della movida londinese, tanti posti dive mangiare e bere, questo a me piace molto.

http://www.tuscanic.com/

MINORIES

64-73 Minories

In fianco alla stazione di Tower Gateway, vicino alla Torre di Londra. Pub tradizionale, ottima e abbondante colazione all'inglese, ambiente molto caratteristico, con maxischermi per eventi sportivi.

http://www.minories-london.co.uk/

ITSU

Questa catena di sushi si trova ovunque. Buone anche le tazzone di riso o noodles fumanti con carne o pesce. Ne trovate due negozi sullo Strand, uno vicino alla Stazione Victoria, nella City, e anche a Heathrow. Ma la lista è infinita. Provate anche il loro tè verde al gelsomino.

https://www.itsu.com/locations/shops/

ENOTECA RABEZZANA

62-63 Long Lane, Smithfield.

Ottimi vini e cucina in questo locale vicino alla stazione di Barbican, non lontano da St Paul's. Taglieri, pasta, burrata, vini da tutta Italia, tiramisù fatto in casa e molto buono, staff italianissimo e simpatico. Ottimi i polpetti in salsa di pomodoro e pane tostato. Aperitivo dalle 1730 alle 1930. Chiuso la domenica e dalle 15 alle 17.

http://rabezzana.co.uk/

COJEAN

Proposte alternative per vegetariani e vegani, per gli intolleranti al lattosio o al glutine, o per chi semplicemente vuole uno spuntino più salutare.

50-52 Ludgate Hill

http://www.cojean.co.uk/food/

PAUL

Catena francese con ottime baguette e pasticceria. Lo trovate a St Paul's, Sulla Strand, due nei pressi di Covent Garden, nella Piccadilly Arcade, a Regent Street...sono tantissimi e buoni. 

https://www.paul-uk.com/find-a...

MUSEI E GALLERIE

Ci sono centinaia di musei a Londra, ecco una selezione dei più importanti.
AD INGRESSO GRATUITO
BRITISH MUSEUM 10-17.30. Il venerdì fino alle 20.30.
MUSEUM OF LONDON 10-18
NATIONAL GALLERY 10-18. Il venerdì fino alle 21
NATIONAL PORTRAIT GALLERY 10-18. Il giovedì e venerdì fino alle 21
TATE BRITAIN 10-18
TATE MODERN 10-18, venerdì e sabato fino alle 22
WALLACE COLLECTION 10-17
VICTORIA AND ALBERT MUSEUM (V&A) 10-17.45, il venerdì fino alle 22
NATURAL HISTORY MUSEUM 10-17.50
SCIENCE MUSEUM 10-18



MILITARI

IMPERIAL WAR MUSEUM 10-18
HMS BELFAST 10-18
CHURCHILL WAR ROOMS 9.30-18
NATIONAL MARITIME MUSEUM 10-17
GUARDS MUSEUM 10-16
HOUSEHOLD CAVALRY MUSEUM 10-18 aprile/ottobre, 10-17 novembre/marzo



PER GLI AMANTI DELLA MUSICA CLASSICA

HANDEL HOUSE MUSEUM martedì-sabato 10-18, domenica 12-18, giovedì aperto fino alle 20, chiuso il lunedì
ROYAL ACADEMY OF MUSIC MUSEUM: lunedì-venerdì 11.30-17.30, sabato 12-16, chiuso la domenica, tutti i giorni festivi e il mese di dicembre

I MIEI PREFERITI

EDIFICI
  • Whitehall Court, un tripudio di torrette in stile castello francese, non passa inosservato da vari punti della città. Nella sua lunga storia ha ospitato agenti segreti, romanzieri e politici. Oggi è sede di due club, un hotel e appartamenti di lusso.
  • St Pancras Renaissance Hotel, tornato a nuova vita dopo anni di abbandono, questo imponente hotel fa da elegante facciata alla storica stazione di St Pancras, terminal dell'Eurostar.
  • Natural History Museum, capolavoro neo-romanico di Alfred Waterhouse, è decorato in facciata da animali e piante, soggetti principali delle sue collezioni.
  • Kew House, Kew. Abitazione privata iper-moderna nascosta dietro alla facciata di una ex-stalla, affascinante incontro di vecchio e nuovo in uno dei quartieri più belli e tradizionali di Londra.
NEGOZI
  • Charbonnel & Walker, Mayfair, cioccolataio reale che crea praline deliziose, il suo negozio di Mayfair è una tentazione difficile da resistere.
  • The London Silver Vaults, Chancery Lane, per i regali e gli oggetti in argento antichi e moderni, da scegliere in quasi trenta negozi riuniti sotto lo stesso tetto.
  • Cornelissen & Son, vicino al British Museum, materiale d'altri tempi per la pittura a olio, acquerelli e pastelli. Un paradiso di pigmenti rari, reperti da museo ed altre meraviglie.
  • Beadworks, a Seven Dials, per le creative delle perline e della bigiotteria fai-da-te. Uno dei più grandi negozi del genere in Europa.
VEDUTE
  • L'Albert Bridge la sera quando è illuminato da migliaia di lampadine. Per i romanticoni come me.
  • La vista dell'interno di St Paul dall'alto della Whispering Gallery, dove potete divertirvi anche con l'eco, bisbigliando contro il muro e guardando la reazione dei visitatori dall'altra parte della galleria.
  • La vista di Greenwich da Island Gardens, come l'ha immortalata nel '700 il pittore Canaletto.
  • Dal London Eye al tramonto, ovviamente! Godetevi le mille luci di Londra da 135 metri d'altezza.
LIBRI
  • London – Edward Rutherford. Una saga che segue le vicende di alcune famiglie dall'epoca celtica a oggi, e attraverso la loro storia si dipana la storia della città. Di questo autore consiglio vivamente anche SARUM e THE FOREST.
  • Vento Scomposto – Simonetta Agnello Hornby. Londra attraverso le vicende di una famiglia benestante e di uno studio legale in un quartiere 'difficile', un thriller che tiene sospesi fino alla fine.
  • La Sovrana Lettrice – Alan Bennett. La Regina Elisabetta, a spasso coi suoi cagnolini, scopre una biblioteca-mobile parcheggiata vicino alle cucine di Buckingham Palace e prende a prestito un libro. E poi un altro. Ed un altro ancora, nonostante la crescente irritazione dei funzionari di Corte...Bennett sarebbe finite sul patibolo secoli fa. Risate a non finire, e finale a sorpresa.
  • If Walls Could Talk – an intimate history of the home. Lucy Worsley. Vizi e virtù della società inglese attraverso la storia della casa.
 

This product has been added to your cart

CHECKOUT