f
Search Copy
TAGS
H

FANTASMI ALLA TORRE DI LONDRA

Ci sono  luoghi ricchi di storia e di presenze misteriose – uno di questi luoghi è la Torre di Londra, un tempo residenza reale fortificata, prigione famigerata in cui hanno perso la testa (letteralmente) tre regine inglesi.

Le storie di fantasmi alla Torre si sprecano e vengono raccontate non solo dalle guide turistiche e dai #Beefeaters, ma anche da persone insospettabili che non traggono nessun vantaggio dal riferire episodi apparentemente inspiegabili.

La medaglia d’oro per luogo più infestato da presenze spettrali va al Tower Green, il bel prato in fianco alla chiesetta e di fronte alla residenza del Governatore della Torre. Luogo idilliaco, chi non vorrebbe vivere lì? Parecchi,  se le storie che vengono narrate sono vere. Qui una volta veniva eretto il patibolo e qui è morta Anna Bolena che è stata più volte avvistata vagare con in braccio la propria testa mozzata. Un’altra nobildonna, Margaret Pole, si aggira in questo luogo ma dato che ebbe una morte ben più atroce di Anna Bolena, il suo spettro è molto agitato e lancia urla strazianti. Al momento dell’esecuzione Margaret si rifiutò di posare la testa sul ceppo e fu rincorsa e fatta a pezzi dal boia.

Su una lato di Tower Green sorge la Bloody Tower e il nome è tutto un programma. Qui si narra che furono uccisi nel sonno i principini figli di re Edoardo IV, morto prematuramente nel 1483. Il figlio maggiore sarebbe dovuto salire al trono col nome di Edoardo V ma non giunse vivo all’incoronazione – lui e suo fratello Richard furono visti per l’ultima volta in questa torre. Sul trono salì il loro zio col nome di Riccardo III. Gli spettri dei due ragazzini sono stati visti aggirarsi per la torre in camicia da notte, mano nella mano.

Negli anni ’70 un Beefeater voleva leggere un libro sui gesuiti nella Salt Tower, dove in passato erano stati imprigionati dei gesuiti. Ma non riesce ad entrare, è bloccato da una forza misteriosa, spinge, si divincola ma non c’è nulla da fare. Gli cade il libro in terra ed ecco che il blocco sparisce e tutto ritorna alla normalità. Ma i cani percepiscono qualcosa e non si avvicinano mai a questa torre…

La Beauchamp Tower era famigerata come prigione e molti visitatori hanno parlato di sospiri, oggetti che si muovono da soli e presenze spettrali. Qui fu rinchiuso Lord Guildford Dudley, marito di Lady Jane Grey famosa per essere stata regina per soli 9 giorni nel luglio del 1553. Entrambi vennero condannati a morte da Maria I Tudor (Maria ‘la Sanguinaria’) e lo spettro di Dudley si aggirerebbe con le lacrime che gli bagnano le guance. La torre in questione è davvero impressionante per la presenza di tantissimi graffiti lasciati dai prigionieri alloggiati qui.

Nel gennaio del 1815 un soldato di sentinella alla Martin Tower, in cui erano allora custoditi i Gioielli della Corona, vede un orso (!) in mezzo a del fumo che esce dalla torre e si avvicina per uccidere l’animale. Ma in quel momento l’orso scompare e la baionetta del soldato si conficca in una porta di legno massiccio. Arriva il custode dei Gioielli della Corona e trova il soldato in uno stato pietoso, tutto tremante e sconvolto, irriconoscibile per lo spavento. Due giorni dopo, il soldato muore.

Di storie ce ne sono molte altre, una in particolare molto recente che ha costretto al trasloco un personaggio importante. Ma questa ve la racconto se venite a Londra….



 

This product has been added to your cart

CHECKOUT