f
l
TAGS
H

UNA SCULTURA PER LA DISABILITA'

La scultura gigante ai piedi del Gherkin rappresenta un vecchio contenitore per la raccolta di offerte alla Società per gli Spastici ed è stata creata dall'artista Damien Hirst. È una ragazzina alta sette metri con in mano un orsacchiotto e una scatola per le elemosine su cui è scritto 'Please give generously'. Questi contenitori non si trovano più in giro dagli anni '80, il modo raccogliere fondi per le persone con disabilità è cambiato negli ultimi 50 anni, e non si punta più sull'immagine pietosa. In giro per strada, all'uscita delle stazioni, dei negozi, dei supermercati, troverete spesso sorridenti ragazzi – a volte in maschera, travestiti da pupazzi o altro - con in mano dei secchielli di plastica che raccolgono fondi per le varie associazioni di beneficenza. La gente dona con generosità, tutti sanno quanti tagli sono stati fatti al bilancio negli ultimi anni, ma quanti prestano veramente attenzione alle problematiche dei disabili? I bus inglesi hanno la porta centrale con lo scivolo per le carrozzelle, ma quante volte ho letto sui giornali che le mamme coi passeggini si sono rifiutate di dare la precedenza alle carrozzelle… Salendo in metropolitana di solito i sedili più vicini alle porte sono riservati a donne incinte, anziani e disabili, ma non sempre la gente si alza per cedere il posto – ci si finge addormentati o completamente presi dalla lettura o dal cellulare. I non-vedenti col loro cane-guida vengono aiutati a salire dallo staff della metropolitana, che senza troppi complimenti vi fa sloggiare, giustamente, da questi posti riservati. Meno male, almeno quello. Questa scultura è stata eretta con l'intento di stimolare la discussione sulla disabilità, ma non sembra che sia servita a molto.



 

This product has been added to your cart

CHECKOUT