f
l
TAGS
H

Due uomini meravigliosi

Amazing grace! How sweet the sound
That saved a wretch like me!
I once was lost, but now am found;
Was blind, but now I see.


Meravigliosa Grazia! Com'è dolce il suono
che ha salvato un miserabile come me!
Un tempo ero perso, ma ora mi sono ritrovato.
Ero cieco ma ora vedo.


Questo è il primo verso dell'inno scritto da John Newton nel '700. Newton era inizialmente impiegato nel commercio degli schiavi, poi si convertì, divenne un prete anglicano e scrisse Amazing Grace che è diventato anche il titolo di un film stupendo interpretato con singolare sensibilità da Ioan Gruffudd, Michael Gambon, Albert Finney, Youssou N'Dour (sì, il musicista), Ciaran Hinds, Benedict Cumberbatch e Romola Garai per nominarne solo alcuni.
Newton ispirò altri suoi contemporanei che faticavano a giustificare la tratta degli schiavi ma erano in minoranza in un impero che si basava sul commercio di prodotti frutto del lavoro nelle piantagioni di caffè, tabacco e cotone.
Non troverete un monumento a Newton nell'Abbazia di Westminster, ma potrete pensare a lui sostando davanti alla statua del cocciutissimo William Wilberforce, che ad un certo punto della sua vita voleva uscire dalla scena politica. Tra gli altri, fu proprio John Newton che convinse Wilberforce a rimanere in Parlamento a lottare, con successo, per l'abolizione della schiavitù.



 

This product has been added to your cart

CHECKOUT